Biblioteca Dino Pieraccioni

Biblioteca di pubblica lettura situata nella zona di Campo di Marte - Quartiere 2

La Biblioteca che non ti aspetti

La Biblioteca, istituita nel 1983, è intitolata a Dino Pieraccioni (1920 - 1989), importante filologo fiorentino. Il grande edificio di via Nicolodi, in parte sotto tutela artistica, realizzato tra il 1928 e il 1931 ospitava l’Istituto Italiano per Ciechi Vittorio Emanuele II mentre oggi vi hanno sede oltre alla Biblioteca scuole, uffici del Comune di Firenze e il Teatro 13.

La biblioteca è costituita da una ambiente aperto in cui si trovano la zona di accoglienza con il front office dove vengono fornite informazioni, svolte ricerche bibliografiche ed erogati i servizi bibliotecari, cinque sale di lettura e studio, la stanza dei bambini e ragazzi, l’emeroteca e la sala di consultazione.

Oltre alla narrativa italiana e straniera e alla saggistica, in Biblioteca si trovano testi di lettura facilitata, la sezione giovani adulti, di storia locale, dizionari ed enciclopedie, fumetti e graphic novel, guide di viaggio e lo scaffale tematico dedicato al progetto regionale “Parole di salute… @lla tua biblioteca”.
La Biblioteca possiede oltre 1800 volumi di letteratura in lingua francese (esclusi dal prestito), provenienti dalla donazione Lanfredini-Buffoni. Di pregio, per consistenza e qualità, anche tutta la collezione di testi teatrali.

Le collezioni di libri sono ordinate per disciplina e, insieme ai materiali multimediali, sono disposte a scaffale aperto. I libri per bambini e ragazzi sono collocati per fasce d’età e suddivisioni tematiche.

 

Pelago (Firenze) 11 marzo 1920 – Firenze 9 dicembre 1989

Allievo del filologo Giorgio Pasquali e della papirologa Medea Norsa, si laureò in lettere classiche all’Università di Firenze con una tesi su le “Lettere del ciclo di Alessandro” da un papiro greco del II secolo, pubblicata nel 1947.Appena diciannovenne incontrò Giorgio La Pira con cui collaborò alla rivista “Principi”.Studioso di filologia greca e papirologia, dal 1945 al 1969 fu professore di liceo e poi universitario.I suoi interessi furono tanti e vari: nella corso della vita pubblicò altri papiri letterari e documentari.Ricordiamo tra le sue pubblicazioni più note la “Grammatica greca” per i licei classici, la “Morfologia storica della lingua greca”, commenti a tragedie di Sofocle (Edipo re, Edipo a Colono), e l”'Antologia della lirica greca”. Collaborò a numerose riviste di cultura italiane e straniere e all'”Enciclopedia italiana”. Degno di nota anche il suo impegno a favore del dialogo ebraico-cristiano, realizzato attraverso la partecipazione alla vita dell'Associazione per l’Amicizia Ebraico-Cristiana di Firenze. Fu membro del Consiglio superiore della Pubblica istruzione dal 1966 al1970 e nel 1959 venne insignito della medaglia d'oro della Presidenza della Repubblica per i benemeriti della scuola e della cultura. Ricevette anche una medaglia d'oro nella gara internazionale pascoliana di poesia latina. La sua biblioteca, acquistata nel 1998 dalla Cassa di Risparmio di Firenze, costituisce il fondo principale della Biblioteca della banca.

La Biblioteca organizza iniziative per promuovere la lettura per bambini e ragazzi, gratuite su prenotazione e riservate agli iscritti alle biblioteche, che fanno parte della programmazione di "Biblioteche Junior".

La Biblioteca ospita anche un gruppo di lettura che si ritrova una volta al mese.

 

Logo Biblioteca Dino Pieraccioni
Biblioteca Dino Pieraccioni
055 2625723
bibliotecapieraccioni@comune.fi.it
Via Nicolodi, 2

Orario
lunedì 14 - 19
da martedì a venerdì 9 - 19
sabato 9 - 13
Dal 19 agosto al 1° settembre da lunedì a sabato 9 - 13
I servizi terminano 15 minuti prima della chiusura

Chiusure: 2, 24 giugno - dal 29 luglio al 18 agosto - 1 e 2 novembre - 23, 24, 25, 26, 30 e 31 dicembre

Pagine correlate

Biblioteca Dino Pieraccioni

Scroll to top of the page