Passeggiata tra giardini, parchi e libri

La storia dei giardini e dei parchi di Firenze attraverso le collezioni della Sezione di Conservazione e Storia Locale della Biblioteca delle Oblate

Fino al 7 maggio la Sezione di Conservazione e Storia Locale della Biblioteca delle Oblate propone una piccola esposizione bibliografica che ripercorre la storia di alcuni giardini e parchi fiorentini, attraverso volumi moderni, storici e opuscoli collocati nel patrimonio miscellaneo della biblioteca.

La storia dei giardini e dei parchi di Firenze è spesso connessa a personaggi e famiglie nobili, si intreccia con tradizioni secolari e con svariate epoche storiche. Ogni giardino e ogni parco della città presenta peculiarità proprie, racchiude storie, curiosità, segreti e persino vere e proprie opere d’arte.

Riscoprire e guardare da un punto di vista diverso i nostri parchi e giardini non è dunque solo un viaggio nella natura, ma anche un percorso storico, artistico, agronomico, paesaggistico e progettuale.
Attraverso i volumi esposti viene idealmente ricostruita una passeggiata nei giardini e nei parchi di Firenze nel corso del tempo con opere riguardanti il patrimonio arboreo, la nascita, la storia e lo sviluppo progettuale di alcune aree verdi e gli studi prodotti nel corso degli anni.

Nell’esposizione possiamo trovare materiali riguardanti gli Orti Oricellari, il Giardino dei Semplici, il Parco delle Cascine, il Giardino dei Giusti, il Giardino della Gherardesca, il Giardino di San Marco, Boboli, i giardini delle ville medicee, il Giardino Torrigiani e il Giardino Bardini.

Altri volumi storici e moderni riguardanti i giardini e i parchi della città sono disponibili per la consultazione e per il prestito presso la Sezione di Conservazione.

Monografie, periodici di settore, miscellanee, contributi di studiosi e storici, guide antiche e storiche della città costituiscono un’importante fonte per l’approfondimento della storia dei giardini e dei parchi di Firenze, di sicuro interesse non solo per gli appassionati della natura, ma anche per studiosi di arte, botanica, biologia e progettazione paesaggistica.

La mostra è visitabile fino al 7 maggio al primo piano della Biblioteca. Per accedere è necessario prenotare l'accesso al numero 055 261 6523 oppure scrivendo una mail a bibliotecadelleoblate@comune.fi.it

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page