Costruire il teatro del 21° secolo

Il 7 maggio a Palazzo Vecchio un incontro su nuove forme di cooperazione culturale in Europa e la creazione di una nuova alleanza di Teatri Europei

Nell'ambito del Festival d'Europa 2022, il Teatro della Pergola di Firenze e il Théâtre de la Ville di Parigi propongono ai teatri di tutta Europa una giornata di incontri e presentazione di iniziative artistiche innovative per costruire nuove forme di collaborazione, solidarietà e condivisione tra le arti, le scienze, la salute, l'ambiente e l'educazione. I valori della costruzione europea sono fondamentali per alimentare questa nuova visione del teatro e della cultura, in un momento in cui la guerra e i nazionalismi minacciano ancora una volta questa unione, costruita per preservare la pace.

Nella mattinata dalle ore 10 si svolgeranno due panel istituzionali e aperti al pubblico presso il Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, che in questi giorni ospiterà eccezionalmente il dipinto Il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo. 

A partire dalle 11, fino alla sera, si svolgeranno a Palazzo Vecchio, in Piazza della Repubblica e al Museo Novecento, per l’occasione aperto tutto il giorno e a ingresso libero, le Consultazioni Poetiche, che sono gratuite e consistono in momenti di scambio individuale di 20 minuti con un artista. Ogni consultazione inizia con un dialogo libero e si conclude con la lettura di una poesia scelta appositamente per ogni persona, una canzone o una performance di danza. Al termine della consultazione viene trasmesso il testo della poesia e una “prescrizione poetica” su misura.

Questo progetto, lanciato dal Théâtre de la Ville nel gennaio 2020 con il coinvolgimento di artisti e istituzioni culturali in Europa e nel mondo, oggi mobilita più di 200 artisti di 25 nazionalità, uniti in un ensemble: la Troupe de l'Imaginaire. 17 paesi sono partner dell'iniziativa con oltre 25.000 consultazioni all’attivo. Il Teatro della Toscana è il primo teatro internazionale a impegnarsi, a maggio 2020, e ad oggi sono entrati a far parte della Troupe 10 artisti italiani.

La giornata di si conclude nel Cortile del Museo Novecento alle 18:30, con un momento poetico che vede il coinvolgimento di tutti gli artisti della Troupe de l’Imaginaire che presentano brani poetici e musicali sul tema dell'Europa, la sua diversità di lingue, culture.

L'iniziativa è aperta al pubblico fino a esaurimento posti, programma e notizie sul festival consultabili nei link in calce.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page