Consigli di lettura e pubblicazioni

Le Biblioteche offrono consigli di lettura con scaffali tematici, percorsi bibliografici, rassegne, pubblicazioni speciali e di approfondimento.
Le proposte per bambini e ragazzi fino ai 19 anni sono reperibili nella sezione del sito dedicata.

Le Biblioteche organizzano scaffali tematici e propongono bibliografie a tema selezionando la migliore produzione editoriale degli ultimi anni. I libri e i materiali multimediali suggeriti sono disponibili per il prestito e la consultazione nelle Biblioteche comunali fiorentine oppure nel circuito delle biblioteche aderenti al Sistema documentario dell'area fiorentina.

Le Biblioteche propongono anche liste di proposte di lettura e risorse digitali disponibili su DigiToscana MediaLibraryOnLine

Nel mese di aprile 2020 le Biblioteche comunali, forzatamente chiuse a causa dell'emergenza sanitaria, hanno promosso il concorso letterario "Biblioteche chiuse? Pensieri aperti!" riservato ai propri iscritti.

L'obiettivo era stimolarli a esprimere sensazioni, emozioni e il proprio vissuto in un momento di forte difficoltà utilizzando la scrittura libera e creativa. Gli utenti sono stati invitati a partecipare inviando racconti, riflessioni, storie e poesie in lingua italiana e inediti ispirati alle sensazioni provate durante l'isolamento.

Alla scadenza, prevista il 15 giugno, sono pervenuti 51 racconti e 26 poesie. Sei i vincitori, tre poesie e tre racconti, selezionati dalla giuria di esperti composta da Vittorio Biagini e Michele Rossi.

Gianni Rodari, nato a Omegna il 23 ottobre del 1920, ha rivoluzionato il mondo dell’infanzia: tanto ha scritto per i bambini, inventando fiabe, favole e filastrocche e giocando con la fantasia, ma tanto ha anche scritto per i genitori e gli insegnanti su riviste e testate giornalistiche. Su di lui inoltre sono state scritte tante opere, che hanno cercato di approfondire tutte le sue sfaccettature professionali: dal pedagogista all’insegnante, dallo scrittore per bambini al giornalista.

Maria Montessori nata il 31 agosto 1870 a Chiaravalle (An) ha dominato la storia della pedagogia nell'ultimo secolo inventando un metodo scientifico che permette ai bambini di imparare nella libertà seguendo i propri ritmi e la propria vocazione naturale ad assorbire le occasioni di apprendimento presenti in un ambiente favorevole. Una delle rare donne a laurearsi in Italia in medicina all'inizio del Novecento fu protagonista delle prime lotte femministe impegnandosi nella battaglia per il diritto al voto, la maternità sociale e l'istruzione delle donne. Nel 1907 Maria Montessori aprì la prima Casa dei Bambini che costituirà un modello di scuola che, grazie alla sua forte determinazione, si diffonderà con successo in Europa e nel mondo. Un modello del quale ancora oggi vengono confermate l'attualità e l'efficacia educativa.

Proposte di saggistica a tema "europeo" per adulti e bambini, una filmografia e una sitografia che raccoglie tutti i siti web ufficiali per reperire informazioni su come studiare, lavorare, viaggiare e fare volontariato in Europa.

In occasione del 40° anniversario dal ritrovamento del corpo di Aldo Moro (9 maggio 1978), le Biblioteche comunali dedicano una bibliografia per ricordare la sua vita e il difficile contesto storico-politico del periodo conosciuto come “anni di piombo”, nel quale si verificò un'estremizzazione della lotta politica che si tradusse nell'attuazione della lotta armata e di atti di terrorismo.

 

Proposte di lettura raccolte in occasione del 25° anniversario della strage di Capaci.

In occasione del settantesimo anniversario della Liberazione di Firenze, il sistema Documentario Integrato di Area Fiorentina con il coordinamento scientifico dell'Istituto Storico per la Resistenza in Toscana, ha prodotto una guida bibliografica e documentaria dei testi sulla Liberazione presenti e accessibili nelle proprie Biblioteche e Istituti documentari.

L’Istituto Storico della Resistenza in Toscana (ISRT) e la Biblioteca delle Oblate propongono una selezione ragionata di fogli clandestini, giornali e volantini, conservati presso l’archivio dell’Istituto, commentati e contestualizzati.

Pagine correlate

Scroll to top of the page