Uomini e bestie

Alla Biblioteca Villa Bandini tre incontri per riscoprire il rapporto tra uomini e animali nel mondo antico e medievale

Non sappiamo davvero se nel mondo antico e in quello medievale, l’essere umano, impegnato in una dura lotta per la sopravvivenza, amasse davvero gli animali e fosse in grado di condividerne le sofferenze. Certo non tutti erano miti e vegetariani come quelli che lo aiutavano nelle fatiche del lavoro dei campi, in ogni angolo del mondo vi erano creature feroci e mostruose pronte a divorarlo, eppure non si è mai smesso di pensare a quell’altra parte del mondo vivente che, a
detta di molti filosofi e teologi, era priva di ragione.

Arazzi, affreschi, mosaici, sculture, miniature che coprono le pareti di palazzi, chiese e conventi e le pagine dei manoscritti sono ancora oggi lì a dimostrarlo.

Programma

Giovedì 21 ottobre, ore 17
L’arca di Noè: i bestiari medievali

Giovedì 18 novembre, ore 17
Una foresta di simboli: l’eccezione fa il mostro

Giovedì 16 dicembre, ore 17
Mirabili difformità: meraviglie naturali e artificiali

Gli incontri, a cura di Aldo Pasquali, sono ad ingresso libero su prenotazione telefonando al numero 055 6585127 o scrivendo a bibliotecavillabandini@comune.fi.it 

Per permettere le operazioni di registrazione all'iniziativa si richiede di arrivare15 minuti prima dell'inizio dell'evento, è obbligatorio il Green Pass. 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page