Prestito in biblioteca e a domicilio

Le biblioteche riaprono il 9 dicembre con accesso su prenotazione, rimane attivo il prestito a domicilio

Da mercoledì 9 dicembre le biblioteche sono aperte solo su prenotazione per ritirare e restituire il materiale, utilizzare le sale studio e lettura, i PC e i dispositivi digitali e cercare i libri a scaffale. Rimane attivo il prestito a domicilio ma sospeso il servizio del Bibliobus

Per leggere e studiare è possibile prenotare una postazione studio/lettura per fasce orarie: il lunedì dalle 14 alle 19, dal martedì al sabato dalle 9 (o dalle 10 per alcune biblioteche il sabato) alle 13 e dalle 13.30 alle 19. È possibile effettuare un massimo di 4 prenotazioni alla settimana.

La prenotazione è personale, la postazione assegnata non può essere ceduta ad altri e sarà igienizzata a ogni cambio di prenotazione. I servizi terminano 15 minuti prima dell'orario di chiusura.

Su prenotazione è possibile navigare su Internet dalle postazioni fisse delle biblioteche per un'ora al giorno non frazionabile. Per accedere al servizio è necessario essere iscritti alla biblioteca e al servizio BiblioPAAS.

Tutte le Biblioteche sono raggiunte da Firenze WiFi, la rete per l’accesso wireless (senza fili) a Internet del Comune di Firenze. La navigazione è consentita per un massimo di 500 MB al giorno per dispositivo.

Attivo, su prenotazione, il prestito in biblioteca che consente di prendere libri, materiali multimediali e riviste e restituire il materiale già preso in prestito. Rimane invariato il numero di documenti che possono essere presi in prestito contemporaneamente e la durata del prestito. Per prenotare un appuntamento è possibile contattare la biblioteca di riferimento per telefono o email (BiblioteCaNova Isolotto accetta prenotazioni solo per telefono). Se la prenotazione avviene per email è necessario aspettare la conferma dell'appuntamento prima di andare in biblioteca. La consegna del materiale avviene nel rispetto di tutti i protocolli igienico sanitari necessari per fronteggiare l'emergenza epidemiologica.

Considerata la chiusura a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 le Biblioteche offrono il servizio di prestito a domicilio a tutti i residenti e domiciliati nel Comune di Firenze.

Il servizio è gratuito e possono essere richiesti fino a 10 materiali contemporaneamente tra libri, riviste e multimediali. La durata del prestito è di 30 giorni per tutti i materiali. Per utilizzare il servizio è necessario essere iscritti alle Biblioteche comunali, se non si è iscritti è possibile pre - iscriversi online grazie al servizio Utente in linea e perfezionare l’iscrizione recandosi in una delle biblioteche della rete quando saranno nuovamente aperte. Per richiedere la consegna dei libri a domicilio è necessario contattare la propria biblioteca per telefono, per email (BiblioteCaNova Isolotto accetta prenotazioni solo per telefono) o tramite il servizio Utente in linea per concordare un appuntamento. Nella richiesta dovranno essere specificati, oltre ai titoli desiderati, anche nome e cognome, numero di tessera o data di nascita, indirizzo e recapito presente sul campanello. La consegna del materiale è prevista entro una settimana dalla prenotazione. Trascorsi i 30 giorni i prestiti verranno ritirati a domicilio oppure potranno essere riconsegnati direttamente alla biblioteca più vicina prenotando un appuntamento. Il servizio di prestito a domicilio è disponibile anche per la sola restituzione di libri già presi in prestito. I libri vengono consegnati all’interno di buste di plastica e qui andranno riposti al momento della riconsegna.

Il prestito a domicilio è una soluzione adottata in ottemperanza alle linee strategiche elaborate dal tavolo tecnico della Regione Toscana in collaborazione con i rappresentanti delle Reti bibliotecarie toscane.

Rimane disponibile il servizio di assistenza telefonica per informazioni, consigli di lettura, bibliografie, consulenze, supporto al servizio di prestito digitale e di riproduzione digitale nel rispetto della normativa sul diritto d'autore.

Le collezioni della Biblioteche (libri, materiali multimediali, riviste...) possono essere ricercate sul catalogo online per autore, titolo, soggetto, casa editrice, parole del titolo o del soggetto, per collana, o attraverso combinazioni diverse di questi ed altri elementi.

Il risultato della ricerca consente di sapere se l’opera è presente in una delle biblioteche del sistema e i tempi di attesa nel caso in cui il materiale sia in prestito.

La ricerca per liste propone le voci in ordine alfabetico, suddivise in liste (autore, titolo e collana).

La ricerca per campi consente di effettuare, in modo facile e guidato, ricerche più articolate, ottenendo risultati immediati.

La ricerca libera consente di ricercare liberamente uno o più termini presenti nei diversi campi dei record (autori, titoli, soggetti ecc.).

Il Sistema Documentario Integrato dell'Area Fiorentina (SDIAF) mette a disposizione DigiToscana MediaLibraryOnLine la biblioteca digitale consentendo di accedere via internet, da qualunque luogo e gratuitamente, a quotidiani, riviste, e-book, musica, banche dati, film, immagini, audiolibri, corsi a distanza.

È possibile iscriversi online alle Biblioteche. L'iscrizione è da confermare recandosi nella biblioteca prescelta dopo aver effettuato la propria prenotazione, con un documento di identità valido, per ritirare la tessera.

Utente in linea è il servizio che consente di controllare online i propri dati, la situazione prestiti, prenotare o far mettere da parte libri, prorogare le scadenze, scorrere la lista dei documenti richiesti in biblioteca nel corso del tempo.

La newsletter delle biblioteche comunali propone ogni settimana consigli di lettura, notizie su eventi e rassegne, novità sui servizi e rubriche dedicate ai più piccoli.

Il prestito interbibliotecario è attivo quindi è possibile richiedere, sia per il prestito a domicilio che in biblioteca, anche libri che non sono posseduti dalla biblioteca di riferimento. In considerazione della situazione i prestiti sono prorogati e non verranno applicate le sanzioni previste in caso di ritardo nella restituzione.

Rimane valida la “quarantena” per i libri. I materiali restituiti non sono rimessi in circolazione immediatamente per osservare un periodo di isolamento di 7 giorni, intervallo di tempo che la letteratura scientifica suggerisce per “disinnescare” il rischio trasmissione del virus da oggetti a esseri umani. Come regola di buon senso da applicare sempre, ma soprattutto in questo periodo, non è consigliato bagnarsi le dita con la saliva per voltare le pagine dei libri, si è invitati a non tossire o starnutire sui documenti e a maneggiare i libri della biblioteca solo dopo avere pulito e disinfettato le mani.

Notizie correlate

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page