Notte Blu 2021

Il 21 settembre alle Murate una giornata all’insegna della cultura, dell’arte e della musica per festeggiare l'Europa. Tra gli ospiti Luca Sofri

Martedì 21 settembre, dopo un’edizione trasposta online a causa delle difficoltà sanitarie, la Notte Blu torna alle Murate. L’evento con cui EUROPE DIRECT, l’ufficio del Comune di Firenze aperto in convenzione con la Rappresentanza della Commissione europea in Italia rinnovato anche per la nuova “generazione” 2021-2025, festeggia l’Europa in città torna nella sua location originaria e propone a tutte le cittadine e a tutti cittadini una giornata all’insegna della cultura, dell’arte e della musica grazie alla preziosissima collaborazione di tutti i soggetti che animano il famoso Complesso. Quest’anno inoltre lo street artist URTO, conosciuto per il peculiare uso del blu nelle sue opere, ha realizzato la grafica dell’iniziativa.

La Notte Blu di quest’anno, giunta oramai alla sua dodicesima edizione, si propone come un momento aperto a tutte e tutti per riflettere su quanto la dimensione europea sia vicina alla quotidianità di ciascuno. L’Unione europea si trova oggi a vivere sfide mai affrontate, su tutte quelle legate all’elaborazione e all’applicazione del Green Deal Europeo e alla transizione digitale: solo l’unità, la solidarietà e il rispetto dei nostri valori fondamentali ci permetteranno di vincerle.

Allo stesso tempo, la Notte Blu sarà anche l’occasione per “riaprire” il Complesso delle Murate e invitare la cittadinanza a conoscere la sua storia e i servizi e le attività che vi sono collocati.
A partire dalle ore 16:00 infatti tutti i soggetti del distretto saranno pronti ad accogliere le persone interessate con attività e momenti informativi che andranno avanti fino a sera.

Nel dettaglio, il Murate Art District organizzerà due visite guidate (alle ore 16:00 e alle 17:30) all'interno del Complesso delle Murate per raccontare la storia di questa parte di città così ricca di storia. Gli amanti dell’arte potranno poi continuare visitando le due mostre allestite presso gli spazi del Murate Idea Park e dell’organizzazione Robert F. Kennedy Human Rights Italia: “Sergej Vasiliev: uno sguardo indiscreto sull’URSS sconosciuta” visitabile nel Semiottagono in Piazza Madonna della Neve e "Coraggio senza confini. Storie di attivisti per i diritti umani” allestita presso gli spazi della RFK Italia.

Anche gli uffici del Comune e le altre attività culturali presenti nel Complesso delle Murate saranno aperti per illustrare nel dettaglio i propri spazi e le proprie attività: EUROPE DIRECT Firenze, con le sue pubblicazioni sull’Unione europea, lo sportello informativo ma anche la Conferenza sul Futuro dell’Europa; l’Ufficio Sostenibilità, illustrando progetti quali Dona un albero - dona un albero da frutto e adotta un'oliveta, con la riapertura dello Sportello Ecobonus e Risparmio energetico, la Stoviglioteca e la nuova mappa delle piste ciclabili fiorentine. Ma anche gli sportelli Informagiovani e Informadonna, con il loro servizio di orientamento al lavoro e alla formazione professionale, l’associazione Testimonianze, punto di riferimento culturale in città, che accoglierà la cittadinanza, con le proprie pubblicazione, nella cappella sconsacrata della Madonna della Neve, e Nardini Bookstore, storica casa editrice dei beni culturali con sede alle Murate.

Alle ore 18:00 l’Assessorato alle Politiche Giovanili e la Direzione Cultura e Sport del Comune di Firenze presenteranno il centro EUROPE DIRECT Firenze 2021-2025 e la Conferenza sul Futuro dell’Europa.
A seguire, continueremo a parlare di Europa con “Digitale: opportunità e rischi nell'era della comunicazione smart” con Luca Sofri (giornalista, blogger e conduttore radiofonico e direttore de Il Post), Sheila Salvato (founder Hoopygang e creative director & designer Nana Bianca) e Andrea Michielotto (giornalista e redattore di Lercio.it).

Infine, la serata si concluderà all’insegna della musica con un concerto di Mediterranean Quartet, che si esibiranno sul palco del Caffè Letterario, condividendo con il pubblico il loro repertorio che va dalla samba alle musiche popolari cubane, toccando ritmi di rumba, bolero, beguine, bossa nova.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page