La città di Kiev dona una statua a Firenze

Inaugurata nel giardino della Biblioteca delle Oblate la statua raffigurante il poeta ucraino Taras Shevchenko

Il giardino della Biblioteca delle Oblate ospita da oggi la statua che raffigura Taras Shevchenko (1814-1861), poeta, scrittore, umanista e pittore ucraino, la cui eredità letteraria è ritenuta uno dei principali pilastri della lingua e della letteratura ucraina.

La cerimonia di donazione è avvenuta in occasione dell’anniversario della nascita del poeta, il 9 marzo 1814. La delegazione ucraina, composta tra gli altri dall’ambasciatore dell'Ucraina in Italia Yaroslav Melnyk, accompagnato dal Ministro Consigliere Ambasciata d'Ucraina, Dmytro Volovnykiv, dal sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko e da Sergii Alieksieiev, deputato ucraino e presidente del gruppo interparlamentare di amicizia con l’Italia è stata accolta a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella e dall’assessore alla cultura e relazioni internazionali Tommaso Sacchi.

La statua, in bronzo, è stata realizzata dall’artista ucraino Oleg Pinchuk.

L'opera è stata donata dalla Città di Kiev al Comune di Firenze per ricordare lo storico gemellaggio che lega le due città dal 1967 e come ringraziamento per il monumento a Dante Alighieri installato nel centro storico di Kiev il 10 dicembre del 2015.

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page