Incontro con l’Elettrice Palatina

Martedì 18 e sabato 22 febbraio rivive il personaggio storico di Anna Maria Luisa de’ Medici

In occasione dell’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (1677-1743), ultima del ramo granducale dei Medici ci saranno tre iniziative speciali, che permetteranno di approfondire la conoscenza di questa straordinaria figura femminile – con particolare riferimento all’ultimo periodo fiorentino – e di avere un dialogo con il personaggio storico, immergendosi nel contesto della Firenze del XVIII secolo e avviando un coinvolgente confronto con la storia.

Anna Maria Luisa era chiamata anche Elettrice Palatina perché moglie dell’Elettore Palatino Johann Wilhelm von Pfalz-Neuburg,è un personaggio cruciale nella storia della città di Firenze, è grazie al suo volere illuminato che dobbiamo la permanenza nella città, dei tesori artistici e culturali riuniti dalla famiglia Medici in tre secoli di egemonia.

Primo fra tutti Palazzo Pitti, dove l’Elettrice soggiornò prima nella sua giovinezza e poi dal 1717, dopo una parentesi di ventisei anni trascorsi a Düsseldorf, portando nei suoi appartamenti – così come in città – il raffinato gusto dell’arte coltivato già in Germania. Poi Palazzo Medici Riccardi, nella Galleria delle Sculture di età riccardiana, più nota come Limonaia, straordinariamente aperta al pubblico. Infine a Villa La Quiete, sede del Conservatorio delle Minime Ancille della SS.ma Trinità (dette Signore Montalve), di cui l’Elettrice assume il patronato sin dal 1717 e in cui si ritirerà poi per alcuni lunghi periodi, promuovendo altresì intensi lavori di ampliamento e rinnovamento.

Il pubblico avrà l’occasione di incontrare Anna Maria Luisa de’ Medici a Palazzo Pitti. L'incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l’occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia.

Palazzo Pitti, in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, nella scenografica Sala del Fiorino, l’incontro avrà luogo martedì 18 febbraio alle ore 1516 e 17; a Palazzo Medici Riccardi sabato 22 febbraio ore 10.30 e 11.30; a Villa La Quiete, in collaborazione con il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino, il pomeriggio di sabato 22 febbraio, come momento conclusivo delle visite guidate (gratuite) al complesso previste alle ore 14.30, 15.30, 16.30.

La partecipazione all’incontro non comprende l’ingresso a Palazzo Pitti e a Palazzo Medici Riccardi, il cui eventuale accesso resta a pagamento. Nella giornata del 18 febbraio è invece gratuito per tutti l’accesso a Palazzo Medici Riccardi, così come in tutti i Musei Civici Fiorentini;

-  Palazzo Vecchio ore 9-19 e Torre ore 10-17
– Museo Novecento ore 11-19
– Santa Maria Novella ore 9-17.30
– Palazzo Medici Riccardi ore 9-19

Per l’occasione saranno aperte gratuitamente anche le Cappelle Medicee con orario 8.15-13.50 (ultimo ingresso ore 13.20). 

Per informazioni e prenotazioni: Palazzo Pitti e Palazzo Medici Riccardi: Tel. 055 2768224  info@muse.comune.fi.it Villa La Quiete: Tel. 055 2756444; edumsn@unifi.it

L’iniziativa è a cura del Comune di Firenze, la Città Metropolitana di Firenze e MUS.E – grazie alla collaborazione con le Gallerie degli Uffizi e con il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page