Il bello e il mistero

"Il sacro e il profano" è il tema centrale delle conferenze di Anita Norcini alla Biblioteca delle Oblate, prossimo appuntamento sabato 28 gennaio

In questa nona edizione del ciclo di conferenze “Il Bello e il Mistero” Anita Norcini approfondirà le tematiche legate al Sacro e al Profano, due realtà presenti e palpitanti nella Firenze Medievale-Rinascimentale.
Iniziando il percorso di studio dal Battistero e la sacralità del luogo, si salirà successivamente all’abbazia di San Miniato al Monte e al camposanto monumentale: il Cristo Giudice del Mosaico del Battistero si coniugherà al Cristo Cosmico di San Miniato. Palazzo Pitti, la dimora del granduca Cosimo, aprirà il suo scrigno più segreto e ricco di simboli: la grotta del Buontalenti. Il Sacro si riconoscerà nell’esaltazione delle opere pittoriche del Beato Angelico in San Marco, nel suo chiostro. Il Profano apre i cancelli della villa di Castello, dimora di Cosimo il Vecchio, con il suo giardino, e quelli della villa di Pratolino, il cui esteso parco fu disegnato e compiuto da Francesco de’Medici e dai suoi architetti: sono giardini in cui il simbolo si concatena con la Natura, espressione del Divino che la compenetra (saranno i giardini all’italiana che anticiperanno quelli di Versailles). Il “processo” quale momento di analisi e riflessione di un evento storico avrà la sua conferenza a metà del ciclo di incontri.  

La partecipazione è gratuita ed è consigliata la prenotazione online oppure contattando la Biblioteca al numero 055 261 6512 e all'indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it.

Sarà possibile seguire gli incontri sul canale YouTube della Biblioteca.

Il programma completo:

Sabato 15 ottobre 2022, ore 17
Il Battistero e l’area del Sacro

La conferenza inizierà dallo studio del mosaico del Cristo giudice all’interno del Battistero, aprirà la porta del Paradiso al mistero di Santa Maria del Fiore.

Sabato 12 novembre 2022, ore 17
San Miniato al Monte e il suo camposanto

La visione mistica di San Miniato si coglie al suo interno con la sua simbologia che culmina con il mosaico del Cristo Cosmico. Il camposanto, memoria dei personaggi che hanno donato ai posteri la traccia di una vita ricca di valori.

Sabato 3 dicembre 2022, ore 17
Palazzo Pitti e il giardino di Boboli: la grotta del Buontalenti
Il granduca Cosimo e il figlio Francesco con la fattiva collaborazione del Buontalenti realizzano una dimora regale, il giardino in sinossi di percorsi che orientano alla meraviglia: la grotta del Buontalenti è uno di questi.

Sabato 14 gennaio 2023, ore 17
La chiesa di San Marco e il suo chiostro

La Chiesa di San Marco, rifugio di Cosimo il Vecchio, il quale proporrà il Beato Angelico come artefice mirabile nella creazione delle sue opere atemporali.

Sabato 28 gennaio 2023, ore 17
Il processo

L'omicidio di Pietro Bonaventuri, marito di Bianca Cappello 1572.

Sabato 18 febbraio 2023, ore 17
La villa medicea di Castello e il suo giardino

La conferenza sulla villa di Castello desidera presentare il primo esempio di giardino all’italiana che nel tempo verrà preso come modello per altri giardini regali. Cosimo il Vecchio e Lorenzo il Magnifico hanno lasciato la loro preziosa traccia.

Sabato 18 marzo 2023, ore 17
Francesco de’ 
Medici: la villa di Pratolino
La villa di Pratolino, oggi scomparsa, lascia un parco esteso e, nel tempo modificato in parte , ma ugualmente significativo per comprendere il pensiero del granduca Francesco e di sua moglie Bianca Cappello i quali attraverso la ricchezza della natura e dei simboli realizzati continuano a dialogare con tutti coloro che entrano nella dimensione della meraviglia.

Sabato 22 aprile 2023, ore 17
L’Amore sacro e l’Amore profano, Abelardo e Eloisa; Paolo e Francesca
In questa conferenza si proporrà una interpretazione in sinossi dell'Amore , quale Eros e Agape coniugati in una dimensione atemporale edenica. Gli interpreti abitano la loro storia d'amore in un tempo vicino, il Medioevo: epoca in cui si esaltava la donna angelo e l'amore al di fuori del contratto matrimoniale. L'Eros profano si coniugava alla sacralità dell'Amore.

 

Gli incontri si terranno in Sala Conferenze Sibilla Aleramo

Scroll to top of the page