Ai musei con il Green Pass

Dal 6 agosto per accedere ai Musei Civici è necessario presentare la Certificazione verde Covid-19 (Green Pass) e un documento di identità

Dei lettori saranno dati in dotazione al personale nei musei civici per il controllo elettronico del green pass, a partire dal 6 agosto quando scatterà l’obbligo del certificato verde per entrare nei siti culturali. 

Si tratta di semplici smartphone con scheda sim e connessione internet su cui è stato installato il programma certificato dal ministero ‘Verifica C19‘ che certifica il possesso del green pass e la corrispondenza con un nome e cognome e data di nascita.

Oltre al green pass sarà, dunque, obbligatorio esibire anche un documento di identità. I biglietti di chi non potrà esibire la certificazione verde-green pass non potranno essere rimborsati.

Gli ingressi ai musei vivici sono contingentati e si possono prenotare online contestualmente all’acquisto dei biglietti sulla biglietteria ufficiale, scrivendo a info@musefirenze.it oppure telefonando allo 055 2768224.  

Si ricorda che tutti i residenti nella Città Metropolitana di Firenze possono acquistare la Card del Fiorentino al costo di €10 annui, ottenendo l’accesso illimitato a tutti i Musei Civici Fiorentini per un anno a partire dalla data di attivazione e la gratuità per la partecipazione di tre visite guidate su prenotazione.

Prenotare è fortemente consigliato al fine di evitare di non trovare posto nell’immediato. Restano valide le consuete norme di accesso ai musei nel vademecum in allegato

Per tutte le informazioni sul Green Pass e come ottenerlo sul sito ufficiale www.dgc.gov.it

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page