Mezz’ora d’arte

Tra gennaio e febbraio tornano gli appuntamenti digitali alla scoperta dell’arte, stavolta intorno a Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi

Fra gennaio e febbraio infatti, grazie alla Città Metropolitana di Firenze, si terrà la rassegna “Mezz’ora d’arte. Intorno a Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi”, un ciclo di quattro incontri per approfondire la vita e l’opera dell’artista, grazie alla narrazione d’eccellenza di grandi voci della storia dell’arte, che si terrà online su piattaforma Zoom con cadenza quindicinale, sempre alle ore 18. La durata, come dice il titolo della rassegna, sarà di trenta minuti e la partecipazione è gratuita.

Il primo appuntamento sarà venerdì 14 gennaio con Serena Nocentini e Valentina Zucchi, curatrici dell’esposizione, e si intitolerà “Benozzo, pittore fiorentino”; il  28 gennaio Diane Cole Ahl, fra le più grandi studiose dell’artista, parlerà su “L’esperienza di Benozzo Gozzoli a San Marco con l’Angelico”; l’11 febbraio sarà la volta di Cristina Acidini, profonda conoscitrice degli affreschi gozzoliani  della Cappella dei Magi, che terrà appunto la conferenza “La cappella, con il Viaggio dei Magi di Benozzo Gozzoli”; il 25 febbraio, infine, Laura Llewellyn, esperta della National Gallery di Londra, a cui si deve un prezioso prestito in mostra, parlerà de “La pala d’altare di Benozzo Gozzoli per la Compagnia della Purificazione e di san Zanobi”.

Le stesse esperte sono le autrici di importanti saggi nel catalogo della mostra, edito da Sillabe.

Il calendario

  • venerdì 14 gennaio h18 – Serena Nocentini e Valentina Zucchi – Benozzo, pittore fiorentino
  • venerdì 28 gennaio h18 – Diane Cole Ahl – L’esperienza di Benozzo Gozzoli a San Marco con l’Angelico
  • venerdì 11 febbraio h18 – Cristina Acidini – La cappella, con il Viaggio dei Magi di Benozzo Gozzoli
  • venerdì 25 febbraio h18 – Laura Llewellyn – La pala d’altare di Benozzo Gozzoli per la Compagnia della Purificazione e di san Zanobi

Per prenotazioni e informazioni su come partecipare, visita il sito di Muse

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page