La lettura che rilega

Venerdì 5 febbraio evento conclusivo del ciclo di incontri rivolto a bambini, studenti e genitori per sviluppare nuove risorse a casa e a scuola

Dal novembre 2019 alcune Biblioteche comunali hanno ospitato alcuni incontri e laboratori del progetto “La lettura che rilega" ideato e promosso da Promopsi, Spin-off Accademico dell’Università degli Studi di Firenze specializzato in Psicologia Scolastica con lo scopo di sensibilizzare studenti, genitori e insegnanti sul tema delle difficoltà scolastiche e promuovere un apprendimento più efficace a casa e a scuola.  

A conclusione del progetto, venerdì 5 febbraio 2021, dalle 15 alle 18.30, si svolgerà l’evento conclusivo per restituire l'esperienza, i risultati e riflettere insieme sulle tematiche affrontate. I contributi saranno a cura delle Psicologhe del team Promopsi, con la partecipazione dei referenti delle Biblioteche coinvolte. L'iniziativa si rivolge in particolare a genitori, insegnanti delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie, professionisti della scuola, educatori, tutor dell'apprendimento e psicologi e a tutti coloro che desiderano promuovere un apprendimento efficace a casa e a scuola.

L’evento si svolgerà a distanza tramite la piattaforma Zoom e interverranno, tra gli altri, la Professoressa Lucia Bigozzi, Psicologa, Psicoterapeuta, Docente Ordinario dell’Università degli Studi di Firenze e Cristina Bacci, Vicepresidente dell’Associazione Le querce in fiore, associazione di riferimento nel territorio per famiglie adottive e affidatarie.  

La partecipazione è libera e gratuita e non è necessaria la prenotazione.

Gli incontri del progetto La lettura che rilega"  si sono tenuti presso la Biblioteca Pietro Thouar (Quartiere 1), la Biblioteca Buonarroti (Quartiere 5) e la Biblioteca Luzi (Quartiere 2).

In particolare, presso la Biblioteca Thouar si è svolto il ciclo di incontri “Lettura non ti temo”, con l’obiettivo di sensibilizzare i destinatari rispetto ai benefici che derivano dall’incontro con il testo scritto e a diffondere conoscenze aggiornate e buone prassi per promuovere un metodo di studio più consapevole e orientato al successo scolastico.

La Biblioteca Buonarroti ha ospitato “Saper essere, saper fare. Un ciclo di incontri e laboratori pratici sul tema della genitorialità”, un percorso di riflessione sulle tematiche sociali e affettive significative che ruotano attorno al ruolo genitoriale e allo sviluppo del bambino e dell’adolescente.

Presso la Biblioteca Luzi si è invece svolto il ciclo “AA Adozione e affido. La scuola che accoglie”, per promuovere l’apprendimento di bambini in affido o adozione facilitando nei genitori e negli insegnanti una maggiore consapevolezza rispetto ai segnali di rischio di difficoltà o disturbi dell’apprendimento e riflettere insieme su strategie e risorse da implementare. 

Il progetto ha previsto inoltre l’implementazione di un percorso di formazione dedicato ai volontari delle Biblioteche Luzi e BiblioteCaNova che si occupano di supportare il percorso scolastico di giovani studenti attraverso incontri in biblioteca di sostegno allo studio e di promozione della lettura. Scopo della formazione è stato accrescere le conoscenze rispetto ai processi e agli stili di apprendimento degli studenti in età scolare e incrementare conoscenze e competenze rispetto a strategie didattiche ed educative funzionali ed efficaci. 

Il progetto si è svolto grazie al sostegno di Fondazione CR.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page