Nel Palazzo del Quirinale, una mostra per celebrare il 700esimo anniversario di Dante

La mostra sarà visitabile attraverso un tour virtuale

Dante 700 - Un ritratto di Dante e i luoghi del poeta nelle fotografie di Massimo Sestini”, è il titolo della mostra inaugurata oggi, sabato 3 ottobre, dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella Palazzina Gregoriana del Palazzo del Quirinale, per celebrare il VII centenario della morte del poeta.

Da Firenze, città natale di Dante, a Ravenna, in cui sono conservate le sue spoglie, passando per Venezia, Roma, Verona e Poppi, Massimo Sestini ricrea un reportage fotografico della presenza di Dante nella nostra contemporaneità e nel nostro immaginario. I luoghi in cui Dante ha vissuto o quelli della sua Commedia, i luoghi in cui viene ricordato o si suppone sia passato vengono narrati e ricostruiti attraverso tecniche fotografiche sperimentali e non convenzionali, donandoci uno sguardo inedito sul poeta e sulla sua eredità.

E così, con un'asta telescopica sormontata da una fotocamera leggerissima, Sestini porta il visitatore letteralmente all'altezza della statua di Dante in Piazza Santa Croce oppure, con una macchina fotografica per immagini sferiche legata a un palo lungo otto metri da un elicottero, realizza l'immagine di una Firenze che diventa simbolicamente un pianeta.
Immerso nella laguna veneziana, con maschera, pinne e boccaglio, il fotoreporter sfida poi i vaporetti per immortalare “La barca di Dante”, opera in bronzo dello scultore georgiano Georgy Frangulyan.
Non mancano scatti tratti dalla cronaca, tra liceali alle prese con le terzine dantesche e opere di street art che celebrano il grande genio della letteratura.

“Dante 700” è realizzata con la consulenza artistica di Sergio Risaliti, critico d'arte, curatore, scrittore e direttore del Museo Novecento di Firenze, e con la consulenza scientifica di Domenico De Martino, docente dell'Università di Pavia e direttore del festival Dante 2021 a Ravenna; è organizzata dall'Associazione MUS.E ed è promossa dal Comune di Firenze e dai Musei civici fiorentini, con il sostegno del Ministero per i beni, le attività culturali e il turismo e del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

La mostra rimarrà allestita al Quirinale fino all'11 ottobre e sarà visitabile in maniera virtuale, attraverso un tour realizzato da MUS.E.
A fine ottobre “Dante 700” si trasferirà a Firenze e da gennaio sarà ospitata nelle principali capitali straniere, in collaborazione con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e con gli Istituti italiani di Cultura.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page