Materia viva

Il 16 e 30 settembre e il 7 e 23 ottobre Il Museo Stefano Bardini ospita per la prima volta un ciclo di visite guidate dedicato alle persone con Alzheimer

Per l’autunno 2022 i Musei Civici Fiorentini e MUS.E, nell’ambito della rete Musei Toscani per l’Alzheimer, si impegnano ad ampliare il lavoro pluriennale con le persone che vivono con l’Alzheimer, i loro familiari e i loro caregiver, proponendo per la prima volta un ciclo di incontri presso il Museo Stefano Bardini, in occasione del centenario della morte dell’antiquario fiorentino, dal titolo “Materia viva”, nella convinzione che il contatto ravvicinato con l’arte, la storia e la cultura sia portatore di un benessere profondo.

Il progetto Materia Viva si svilupperà a partire da venerdì 16 settembre alle 15 e poi, a seguire, il 30 settembre, il 7 e il 23 ottobre (sempre alle 15) consentendo alle persone con Alzheimer di vivere da vicino gli spazi del Museo Stefano Bardini. Gli incontri saranno condotti da mediatori MUS.E affiancati da operatori e educatori geriatrici specializzati, che accompagneranno i partecipanti attraverso le sale all’interno delle quali ci si potrà sedere, ammirare ed esplorare in tutta tranquillità la materia stessa dell’arte, soffermandosi su alcuni capolavori – come la Carità di Tino di Camaino – che prenderanno vita grazie ad una narrazione condivisa.

Il tutto si svolge in occasione del centenario della morte del “principe degli antiquari” Stefano Bardini, che ricorre quest’anno e che vede il museo che porta il suo nome al centro di un vivace programma di iniziative culturali. L’illustre antiquario infatti morì a Firenze nel settembre del 1922 lasciando, per via testamentaria, il suo palazzo con la collezione di opere d’arte al Comune, che nel corso degli anni incrementò l’esposizione con pezzi provenienti dalle raccolte comunali. Nel 1925 il palazzo venne finalmente aperto al pubblico sotto la definizione di “Museo Civico”. L’attuale allestimento è frutto di un’intensa attività di studio e di restauro durata dieci anni (1999-2009) e segue il progetto originale voluto dal suo fondatore. La ristrutturazione ha consentito di esporre nuovamente l’intera collezione Bardini, riproponendo modalità di allestimento il più fedeli possibile a quelle messe in atto dall’antiquario.

Dove: Museo Stefano Bardini, via de’ Renai 37, Firenze
Quando: 16, 30 settembre, 7 e 21 ottobre, ore 15:00

Durata incontri: 1h30/2h

La partecipazione è gratuita e la prenotazione obbligatoria (numero massimo di partecipanti 16, inclusi i caregiver)

Info e prenotazioni: info@musefirenze.it, tel. 055 2768224

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page