Giornate Europee del Patrimonio 2019

Il 21 e 22 settembre tornano le giornate europee del patrimonio. Anche Firenze partecipa con aperture straordinarie di musei, luoghi storici e culturali

Le GEP – giornate europee del patrimonio,  sono uno degli eventi culturali più partecipati in tutto il territorio europeo.

Furono istituite per la prima volta nel 1991 dalla Commissione Ue e dal Consiglio d’Europa, per far scoprire ai cittadini il grande patrimonio culturale del territorio, dai musei alle gallerie fino ai parchi archeologici.

Firenze partecipa con l'apertura di alcuni musei e luoghi della città. Se ne segnalano alcuni,  mentre il programma completo è consultabile sul sito del MiBAC
 

Sabato 21settembre si potranno visitare gratuitamente:

L’Opificio delle Pietre dure che organizza 10 tour guidati su prenotazione. Sarà possibile prenotare i laboratori delle sede storica di via degli Alfani, quelli alla Fortezza da Basso oltre al laboratorio arazzi in Palazzo Vecchio. La prenotazione è chiamando entro il 19 settembre il numero 055.2651340 o scrivendo una mail a opd.promozioneculturale@beniculturali.it.

Casa Martelli, sabato alle ore 11, visitabile anche il settore monumentale della Biblioteca medicea laurenziana compresa la mostra “I libri del granduca Cosimo I de’ Medici”, (prenotazioni allo  055.2937911)

Biblioteca nazionale centrale di Firenze, visite guidate tra i magazzini, il chiostro di Santa Croce, il pozzo librario e la sala cataloghi. Orario: 16.30-18 ogni mezz’ora, domenica 22 dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30

Palazzo Neroni (via de’ Ginori 9), sede della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana, dalle ore 15.30 alle 18.30,programma di incontri dedicati alla tutela e valorizzazione degli archivi dell’arte e dello spettacolo anche con un omaggio al maestro Franco Zeffirelli

Biblioteca Marucelliana di Firenze (via Cavour 43) ore 21 salone monumentale, presentazione della nuova collana editoriale di ricerca e studi teatrali che si affianca al periodico “Commedia dell’Arte. Studi storici”  

Sabato 21 settembre, aperture serali con ingresso a 1 euro

Nella serata di sabato 21 settembre, Museo dell’Opificio delle Pietre Dure sarà accessibile dalle 20 alle 23. In programma anche 2 visite guidate gratuite alle 20.30 e alle 21.30 (non è necessaria la prenotazione).

Palazzo Davanzati, nella fascia oraria che va dalle 19 alle 21.50, con la possibilità di assistere al concerto di musica barocca dei Solisti di Santa Felicita per il ciclo “Note ai Musei del Bargello” alle ore 21

Altre aperture ma a pagamento

Cappelle Medicee il 21 settembre sono accessibili dalle 8.15 alle 20 e domenica 22 dalle 10.15 alle 18 con due concerti gratuiti alle ore 16 e 17;

Museo del Bargello è aperto sabato dalle 8.15 alle 18, con esibizioni musicali nel cortile alle ore 16 e 17

Domenica 22 settembre sono ad ingresso libero alcuni Musei Civici:

Museo Stefano Bardini       ore 11-17 (ultimo ingresso h.16.30)
Museo Novecento               ore 11-20 (ultimo ingresso h.19)
Forte di Belvedere              ore 11-20 (ultimo ingresso h.19)
Museo di Palazzo Vecchio ore 20-23 (ultimo ingresso h.22)

A S. Salvi va in scena l’evento “Passeggiando a San Salvi con Francesco Romiti“: un viaggio negli ambienti dell’ex manicomio di Firenze partendo dai diari e dalle opere in mostra di Romiti.  L'ingresso è a pagamento, info su costi e prenotazioni al n. 0556236195.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page