Celebrando Eleonora

Il 28 e 29 maggio ultimi appuntamenti in Palazzo Vecchio per ricordare la granduchessa in occasione dei cinquecento anni dalla nascita

A cinquecento anni dalla morte di Eleonora di Toledo, il Comune di Firenze – Ufficio Patrimonio Mondiale – e MUS.E promuovono un programma di iniziative ed eventi tesi a valorizzare la sua figura. Granduchessa, madre di undici figli, proveniente da una delle famiglie spagnole più potenti del tempo, capace di ricoprire significativamente il ruolo pubblico di sovrana, amministratrice del patrimonio familiare, nonché committente di significative opere d’arte.

A fine marzo, grazie al sostegno di Business Strategies, sono partite le proposte culturali in Palazzo Vecchio, dove Eleonora ha abitato e che preserva di lei un ricordo speciale, di seguito il dettaglio delle prossime proposte:

Sabato 28 maggio h16.30 Sotto le ali di una pavoncella. Visite tematiche su Eleonora de Toledo

In Palazzo Vecchio, a metà Cinquecento, fervevano i lavori di ampliamento architettonico e di rinnovamento decorativo, dopo che la famiglia Medici avevano qui stabilito la residenza propria e della corte. Nell’ambito di questi interventi un ruolo di spicco è assolto da Eleonora di Toledo, giovane sposa di Cosimo I, nutrita di un gusto colto e fastoso alla corte paterna di Napoli. La visita porterà i visitatori a conoscere meglio vicende e caratteri della Duchessa e ad apprezzare gli esiti artistici a lei più strettamente connessi, con un’attenzione speciale agli appartamenti a lei destinati e alla sua meravigliosa cappella, dipinta da uno degli artisti da lei prediletti, Agnolo Bronzino.

Domenica 29 maggio h15 e h16.30 Invito alla Reggia: al cospetto della Duchessa Eleonora

Dopo un breve percorso in Palazzo, che consentirà di comprendere le principali caratteristiche della residenza ducale, il pubblico avrà l’onore di essere ricevuto in udienza dalla Duchessa Eleonora. Il dialogo con il personaggio storico permetterà un confronto diretto tra la società cinquecentesca e quella odierna, inducendo a riflettere su codici e abitudini del presente e restituendo alla decorazione della Reggia medicea un preciso contesto storico e politico.

Il dettaglio delle proposte sul sito di Muse, posti limitati, prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: 055-2768224 info@musefirenze.it

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page