MAD Archival Platform

Nasce l’archivio virtuale permanente di MAD

Una finestra continuamente aperta sulle attività presenti e passate di Murate Art District. È online MAD Archival Platform, archivio virtuale permanente, continuamente implementabile, che funzionerà da aggregatore di contenuti e metterà a disposizione di chiunque, da ogni angolo del globo, i progetti presenti e passati realizzati nel centro fiorentino per l’arte contemporanea.

Concepito prima dell’avvento del Covid19 MAD Archival Platform è diventato operativo proprio in questo periodo straordinario, in cui l’esigenza di fruire e vivere la cultura, sebbene a distanza, è ancora più forte. Sulla piattaforma, sono articolate informazioni riguardanti i progetti realizzati, gli artisti in residenza e i curatori che hanno ideato progetti inediti per e con MAD. Lo spazio virtuale, finanziato grazie al contributo del progetto ToscanaIncontemporanea gestito dal Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, è liberamente consultabile visitando il sito internet di Murate Art District. 

Testi, immaginimateriale audiomateriale video sono liberamente fruibili.

La piattaforma e tutte le informazioni sul sito del MAD.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page