Brancacci Point Of View

Dal 30 settembre al 2 ottobre, in occasione di TourismA, la visita virtuale della Cappella Brancacci progettata dal CNR, accompagnati da una guida

Finalmente, per la prima volta in Italia, un gruppo di persone può visitare insieme e virtualmente un monumento, accompagnati da una guida, ma restando comodamente seduti, e utilizzando diversi device (tablet e visore per la realtà virtuale - Oculus).

BrancacciPOV supera il concetto di “Virtual Tour” e cerca di restituire autenticità alla visita virtuale, introducendo l’idea di “Esperienza Ibrida” che ridà “corpo” e “voce” al digitale, in un incontro empatico con il Patrimonio Culturale.

Si tratta di un prototipo di ricerca, basato sul framework open source Aton del CNR ISPC, che consente agli utenti in maniera collaborativa di esplorare la Cappella Brancacci, un gioiello del Rinascimento fiorentino, scambiando idee e opinioni alla scoperta delle storie che si celano dietro alle pitture di MasaccioMasolino Filippino Lippi. Il prototipo estende così anche l’accessibilità del monumento a quanti non hanno la possibilità di muoversi per visitarlo fisicamente.

BrancacciPOV fa parte del progetto di valorizzazione della Brancacci, coordinato dal CNR ISPC, attraverso il team del laboratorio DHiLab (Digital Heritage Innovation Lab), con la collaborazione del Comune di Firenze, dell’Opificio delle Pietre Dure, della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato e grazie al finanziamento di Friends of Florence e Jay Pritzker Foundation.

Per partecipare è necessario:

  1.  prenotare un biglietto EventBrite
  2. attendere la mail con il codice di prenotazione e compilare il form on line
  3. presentarsi 15 minuti prima alla data e ora prenotata con il codice di prenotazione ricevuto.

Chi non trovasse biglietti può contattare gli organizzatori via mail per essere inserito nella lista d'attesa o per ricevere un invito per le prossime date: ivana.cerato@cnr.it.

I posti sono limitati (5 partecipanti per turno); nel caso non si riuscisse a partecipare si raccomanda di avvisare inviando una mail a ivana.cerato@cnr.it

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page