A come accoglienza

BiblioteCaNova Isolotto ospita un ciclo di letture e laboratori per bambini e famiglie dedicato al tema dell'accoglienza e al valore della diversità

Sei incontri per bambini e famiglie dedicati al tema dell'accoglienza, per guardare la realtà attraverso le storie ed educare attraverso i racconti per immaginare punti di vista diversi e vedere l’invisibile.

Il ciclo di incontri, curato dall’Associazione SottoSopra, è realizzato in occasione dei festeggiamenti per il decimo compleanno della biblioteca. La partecipazione è gratuita su prenotazione in biblioteca o telefonica al numero 055 71 08 34.

 

PROGRAMMA

Sabato 18 gennaio ore 16.30 - Prima e dopo

Per restare se stessi tutti cambiano: è un concetto complesso che ha a che fare con la costruzione dell’identità. Un bambino ha un’esperienza troppo breve per riconoscerlo se non nei mutamenti della crescita o nei giochi che in passato ha amato e ora non più.

Passano gli anni e tutto si trasforma e siamo sempre un campo di battaglia attraversato da emozioni, passioni e sogni.

Partendo dal libro "Ora non più" di Valentina Rizzi con illustrazioni di Marianna Coppo (Settenove), utilizzeremo ritagli di riviste e giornali per realizzare il proprio autoritratto. Ogni opera testimonia l’unicità e l’originalità di ciascuno e diventa una mostra curata dagli stessi bambini. Per bambini dai 7 anni.


Sabato 1 febbraio ore 16.30 - Alberi parlanti

Gli alberi sono luoghi magici delle storie, sono luoghi di giochi e di segreti custoditi in rifugi sicuri. Gli alberi per una sera diventano luoghi di racconti e con i loro rami riempiono spazi per farsi raccontare.

Dai libri "Il posto giusto" di Beatrice Masini (Carthusia), "Nonno verde" di Lane Smith (Rizzoli) e "Il domatore di foglie" di Pina Irace e Maria Moya (Zoolibri) faremo un laboratorio per realizzare tanti piccoli libri da utilizzare come semini di storie da condividere o donare. Per bambini dai 3 ai10 anni e famiglie.

 

Sabato 15 febbaraio ore 16.30 - Le storie di migrazioni diventano narrazioni

L'albo illustrato "Mediterraneo" di Armin Greder  (Orecchio acerbo) è un racconto che parla del mare, di migrazioni e di morte, con una semplicità disarmante. Un albo drammatico che racconta i lati più oscuri del Mar Mediterraneo e di ciò che avviene tra le sue sponde. Un racconto narrato attraverso tavole mute che pesano come un macigno. Un libro che offre spunti di riflessione e confronto, ma soprattutto che ci permette di guardare oltre.

Dopo la proiezione delle tavole dell’albo simuleremo ad occhi bendati un racconto emozionante. Per ragazzi dagli 11 anni.

 

Sabato 7 marzo ore 16.30 - Tanti modi per dire casa

Esistono case di tanti tipi e tutte diverse fra loro. Le forme dipendono dai materiali con cui sono costruite, dal luogo in cui sorgono, da chi sono abitate. Le case raccontano molto dei loro abitanti, sono contenitori del nostro piccolo mondo che si riempie di emozioni, di ricordi, di incontri, di legami, luoghi del nostro immaginario e dei nostri sogni.

Leggendo i libri “Le case degli altri bambini” di Luca Tortolini illustrato da Claudia Palmarucci (Orecchio Acerbo); “Casa” di Carson Ellis (Emme Edizion); “Casa di fiaba” di G. Zoboli e Anna Emilia Laitinen (Topipittori) vedremo che ci sono molti modi per dire “casa”.

A seguire useremo suggestioni e stimoli per realizzare delle case fatte a mano. Per bambini dai 7 ai 10 anni.

 

Sabato 21 marzo pre 16.30 - Una storia di amicizia

Il libro "Piccolo blu e piccolo giallo" di Leo Lionni racconta una storia di amicizia e della trasformazione che determina l’incontro con l’altro, di quanto l’esperienza comune possa unire e di come sia facile perdersi nell’altro. Importante è trovare il proprio limite, sapersi “fondere” ma anche separare. Dopo la lettura del libro faremo insieme un laboratorio a strappo per realizzare i principali personaggi della storia.

Per bambini dai 3 ai 6 anni.


Sabato 9 maggio ore 16.30 - Kamishibai: un teatro portatile in valigia

Il kamishibai è un antico metodo giapponese di raccontare storie: in una valigia di legno sono contenute tavole stampate e le storie sono raccontate attraverso immagini che il narratore fa scivolare una dopo l’altra. Un modo di narrare in viaggio da un villaggio ad un altro per trasmettere a tutti, anche nei luoghi più remoti, il fascino delle storie.

Per bambini dai 7 e famiglie.

 

Notizie correlate

Scroll to top of the page